Ed eccoci arrivati a maggio, a primavera inoltrata e, se vogliamo, già con quel sapore d’estate nelle giornate allungate. Le grigliate con gli amici e le gite fuoriporta scandiscono i nostri weekend in t-shirt e la voglia di più leggerezza si fa spazio anche sulle nostre tavole.

Sull’onda di aprile, maggio ci regala infatti delle varietà di frutta e verdura adatti a liberarci dalle tossine? accumulate durante gli ultimi mesi freddi e da integrare senz’altro alla dieta prima della non tanto più così lontana prova costume. Vediamo nel dettaglio cosa inserire nella nostra lista della spesa.

FRUTTAFragole – Già lo scorso mese abbiamo trovato le prime sul banco dell’ortofrutta e sicuramente ci siamo fatti tentare. Che siano un sano spuntino prima di pranzo o una ghiotta merenda nel pomeriggio, le fragole sono adatte anche ai più rigidi in fatto di dieta, essendo ipocaloriche. Qualcuno azzarda nel considerarle persino l’elisir contro l’invecchiamento, essendo ricche di antiossidanti e flavonoidi, utili anche a prevenire malattie come cancro e diabete.Ciliegie – Eccole in arrivo, le prime ciliegie del 2018! Sta iniziando ufficialmente la raccolta e non vediamo l’ora di assaggiare uno dei prodotti italiani ai primi posti al mondo, sia per qualità che per quantità. Oltre ad essere irresistibili (una tira l’altra!), le ciliegie sono importanti per il loro contenuto di Sali minerali che ci difendono dai primi caldi e per il loro discreto contenuto di vitamine A e C. Ve ne sono di diverse varietà ed alcune maturano più tardi, verso giugno, come ad esempio l’Amarena o il celebre Durone nero di Vignola. Insomma, rosse o nere, dolci o amare, piccole o grandi, ce ne sono davvero molte per cui sbizzarrirsi!

Albicocche – Forse non tutti sanno che questo frutto così tanto ricco di fibra è anche a basso contenuto di calorie e quindi perfetto per integrare la nostra dieta. Un vero e proprio dono di maggio che, oltre ad essere buonissimo, ci offre delle sostanze benefiche importanti come betacarotene e licopene che aiutano a combattere il colesterolo ‘cattivo’. Inoltre, la vitamina A al suo interno contribuisce alla capacità antiossidante. Un consiglio: perdono tutte queste proprietà nutritive quando diventano molli, mangiatele quindi quando sono ancora belle sode.

Possiamo ancora inserire nella lista della spesa le pere, i kiwi e forse ancora qualche arancia.

VERDURAFagiolini – Anche chiamati comunemente “cornetti”, fino ad ottobre ci faranno compagnia e faranno capolino tra le nostre insalate. A differenza dei legumi, contengono molta acqua e meno proteine, ragion per cui sono più simili agli ortaggi che agli stessi legumi. Ottimi alleati per chi soffre di stitichezza, contengono fibre e Sali minerali, e sono molto rinfrescanti. Ecco perché sono un contorno tipico che ritroviamo nelle diete estive.Fave – Sono i legumi per eccellenza del mese di maggio, simbolo dei primi pic-nic della stagione. Poco caloriche, le fave sono ricche di fibre e di vitamina B. Inoltre, sono molto proteiche e ad alto contenuto di ferro. Un’ottima fonte di energia, quindi, ed anche dalle proprietà depurative. Le fave più ‘giovani’ sono quelle che si prestano ad essere consumate crude, mentre quelle più mature è preferibile mangiarle cotte.Asparagi – Se li avete notati ad un prezzo stracciato, è proprio perché questo è il mese degli asparagi. Un classico con le uova ed ottimi con la pasta, sono senz’altro noti per le loro proprietà diuretiche, aiutano infatti contro i problemi di ritenzione idrica. Sono anche ipocalorici e contengono un buon quantitativo di minerali. Approfittatene dunque, perché tra poco non saranno più reperibili, almeno allo stesso prezzo.

Ancora di stagione possiamo trovare i broccoli, i ravanelli, il finocchio e varie insalate, mentre salutiamo gli spinaci ed i cavoli.

Testo di Nicole Valenzano