Non sarà proprio a portata di mano La Lanterna di Dorga, piccola frazione di Castione della Presolana. Almeno non per i bergamaschi cittadini. Ma quando vi chiederanno se valeva la pena fare tanta strada per mangiare quella pizza dell’alta Val Seriana la vostra risposta sarà solo una: assolutamente sì.

Perché quelle piccole grandi palline di pasta lievitata proposte dal promettentissimo Ian Spampatti sono senza dubbio qualcosa speciale, di unico.

Ian, classe 1998, ha appena vent’anni ma alle spalle già una grande esperienza e un’approfondita conoscenza di tutto ciò che può lievitare. Ama la pizza, ci è cresciuto a fianco grazie all’attività che prima della sua entrata in scena hanno portato avanti i suoi genitori, per dodici anni. Ma sa sfornare anche degli ottimi panettoni e delle grandi colombe, quando il calendario lo richiede.

Il salto di qualità questo pizzaiolo dall’aria buona ma sveglissima l’ha fatto a Padova, all’Università della Pizza di Molino Quaglia: “Mi hanno insegnato come costruire una ricetta per filo e per segno – spiega Spampatti -. È stato proprio lì che mi è nata l’idea e la voglia di sviluppare la pizza gourmet”.

E grazie agli studi e agli esperimenti del giovane pizzaiolo, nel frattempo incoronato Master Pizzachef 2016, La Lanterna è diventato un luogo di culto per gli amanti del piatto italiano per eccellenza.

L’interno del locale La Lanterna

Il locale è piuttosto piccolo ma assolutamente accogliente, luminoso e arredato con stile.

Le proposte sono da stropicciarsi gli occhi: si va dalle pizze classiche in carta a una media di 11 euro (la più cara è la “frutti di mare” a 13 euro, la meno cara la “margherita” a 7) alla pizza in pala alla romana, l’ultima novità lanciata da Ian Spampatti da mangiare in compagnia (prezzo medio 24 euro).

Pizza in pala con pancetta e cipolla rossa

Promossa a pieni voti anche la “pancetta e cipolla rossa” consigliata da Ian in persona, una pizza in pala farcita all’interno tanto gustosa quanto divertente da mangiare direttamente con le mani.

Ma il vero capolavoro, il marchio di fabbrica del locale di Dorga, è senza ombra di dubbio la pizza gourmet, soffice e croccante allo stesso tempo, farcita con l’estro di un pizzaiolo, Spampatti, che dimostra di essere anche un ottimo cuoco.

La gourmet “burrata di bufala campana”

C’è la “bufalina” con bufala campana DOP, origano siciliano, polvere mediterranea (un mix di pomodoro e cappero) ed emulsione di olio extravergine d’oliva e basilico, a 16 euro. E c’è la “burrata di bufala campana” con una burrata che fa venire l’acquolina in bocca alla sola vista, a 18 euro.

La gourmet “pata negra”

Buonissima anche la “pata negra”, una gourmet resa unica dal prosciutto iberico de Bellota e dal fior di latte italiano, a 18 euro.

Per non parlare della “gambero rosso”, la pizza più costosa proposta in carta: 40 euro per una gourmet coperta di burrata campana, gamberoni rossi freschissimi, pomodori secchi e scorza di limone grattuggiata. È con questa che Ian nel novembre del 2016 ha trionfato al talent nazionale dedicato alla pizza.

Gli ingredienti sono tutti scelti e di altissima qualità, tanto che i fornitori – tutti conosciuti personalmente da Ian e dai genitori – sono considerati alla Lanterna parte integrante della squadra.

Insomma, Dorga non sarà a portata di mano, ma arrivarci è comunque semplicissimo. Per gli amanti della pizza, quella buona per davvero, una tappa a La Lanterna è quasi un dovere.