“Pe’ll’aria fresca pare già una festa”

Una festa racchiusa nella Falanghina Colle Imperatrice 2017 di Cantine Astroni; un’azienda immersa in una riserva naturale tra la provincia di Napoli e Pozzuoli, locus amoenus dove l’aria profuma di mare e macchia mediterranea. La zona è, inoltre, nota come riserva di caccia dei Borboni – all’epoca regnanti – e oggi denominata riserva del WWF.

I Campi Flegrei rappresentano, quindi, un luogo unico al mondo caratterizzato da fitti boschi e laghi che ricoprono la vasta depressione della superficie terreste tipica dell’area – “caldera” in geologia: uno dei pochi crateri preservatisi è Il Cratere degli Astroni appunto. I Campi Flegrei raffigurano una terrazza verde che guarda il mare e scorge il golfo di Napoli sullo sfondo.

Cantine Astroni, un’azienda immersa in una riserva naturale tra la provincia di Napoli e Pozzuoli

La famiglia Varchetta di Cantine Astroni si dedica alla produzione vitivinicola da oltre cento anni. Col passare degli anni l’azienda ha consolidato con i propri vini la valorizzazione dell’ampelografia campana, affermando un’enologia legata alla tradizione che nel tempo è stata arricchita da moderne tecniche di coltivazione e vinificazione.

L’obiettivo principe è l’esaltazione dell’autoctono campano basandosi sul legame stretto tra la terra che si coltiva e l’uomo che se ne prende cura: l’essenza viva dell’amore per ciò che si definisce casa si riscopre nel vino, il cui affinamento in acciaio esalta l’espressione massima della Falanghina dei Campi Flegrei.

La vivacità del colore giallo paglierino colpisce in modo accattivante la vista e invita sensuale alla degustazione; eleganti sono i profumi floreali di iris bianco, leggere le note di frutti tropicali non ancora a piena maturazione e di scorza di pompelmo giallo, immancabili i sentori di macchia mediterranea e iodio… addore e’ mare.

Il sorso presenta mille sfaccettature; freschezza citrina e piena sorretta dalla sapidità marittima, equilibrata la morbidezza donata dal sole.

Un vino che regala grande piacevolezza, ottimo servito intorno ai 10°C con aperitivi di pesce crudo e ad una temperatura di 12°C si accompagna con raffinata freschezza ad un risotto cozze, provolone del Monaco e limone.

E come direbbe da queste parti… nun te pozzo scurdá!

L’AZIENDA

Era il 1892 quando Vincenzo Varchetta decise di rafforzare la propria attività, convinto che i tempi fossero maturi per trasformare il piacere di produrre vino in una fiorente attività commerciale. Contributo decisivo fu dato dal figlio Giovanni, il quale, appena rientrato dalla seconda guerra mondiale, riuscì a trasformare in concretezza i sogni del padre. “Don Giovanni”, esperto conoscitore di ogni angolo vitato della Campania, infuse ai figli e ai nipoti tutta la passione e le competenze accumulate negli anni.

Attraverso la storia di quattro generazioni, la famiglia fonda, nel 1999, l’attuale azienda CANTINE ASTRONI, impegnandosi in un progetto di tutela e valorizzazione dell’ampelografia campana ed offrendo un’enologia di forti tradizioni, arricchita dalle moderne tecniche di coltivazione e vinificazione.
PREZZO CONSIGLIATO: 15 EURO

DOVE TROVARLO

ANGOLO DIVINO
Via Borgo Palazzo, 40b, 24125 Bergamo BG
338 385 7903

CANTINE DEGLI ASTRONI s.r.l.
Via Sartania 48 – 80126 Napoli (Italy)
tel (+39) 081 5884182 – fax (+39) 081 5889937
info@cantineastroni.com

 

Testo e foto di Federico Bovarini