Chi li conosce, li apprezza. E stanno avendo un successo sempre crescente questi panini che provengono dalla cultura cinese. Una pasta lievitata a base di farina e poco latte che viene cotta al vapore. Questo permette al lievito di fare il suo lavoro in condizioni uniche, regalando così un pane davvero soffice e squisito.

La ricetta originale li vede di forma simil sferica, ma c’è chi, in quel di Pagazzano (Bg), ne ha creato un gustoso panino “a libro”, che contiene farciture da leccarsi i baffi.

E’ Filippo Moriggi che, dopo aver vissuto e lavorato in cucine di ogni parte del mondo, ha deciso con la moglie Giulia di tornare a casa e dar vita a un sogno: Locanda Viola.

Un viaggio che continua il loro, anche attraverso a proposta del ristorante che si compone di sapori, aromi e saperi che provenogono da tutto il mondo.

Il frutto di esperienza, scambi e incontri.

Per l’asporto e il delivery, i veri must sono due: i bao e le spicy chicken wings. Due preparazioni tutte da godere, da mangiare con le mani e sporcare tutto.

I bao sono proposti in tre versioni: il fish bao, con un filetto di merluzzo con panatura panko, maionese al peperoncino thailandese, il cetriolo fresco marinato nell’aceto di riso giapponese e il coriandolo fresco. Poi lo stinco bao, a base di stinco sfilacciato (marinato e cotto con vino di riso, zenzero, miele e glassato con la cinese hoisin sauce) e maionese alle cipolle rosse, infine il bbq bao, il più simile all’originale asiatico (che prevede carne di maiale in agrodolce), con costine sfilacciate alla salsa BBQ e la cole slaw, l’insalata di cavolo e carote.

Le spicy chicken wings invece sono alette di pollo marinate in salsa sriracha, salsa di soia, olio di arachidi, sesamo e sakè. Dopo la marinatura vengono fritte e infine glassate. Una bomba, da leccarsi le dita. Il pollo proviene dalla macelleria Cazzaniga di Caninica d’Adda, tra le migliori della provincia e della zona.

E poi, se proprio vogliamo esagerare, il menu prevede anche diversi piatti simbolo di culture gastronomiche lontane.

Dalla Thailandia, i gamberoni thai, con curry rosso thailandese piccante, latte di cocco, mazzancolle del mediterraneo, riso basmati.

Mentre dall’India, il Butter chicken, un curry indiano cremoso leggermente piccante con bocconcini di petto di pollo, riso basmati e coriandolo.

Dagli Stati Uniti invece le ribs, con salsa BBQ affumicata preparata con la ricetta di Justin, un collega di Filippo proveniente dall’Ohio.

Infine, ma non per importanza, lo stinco glassato tipico della cultura cinese.

Non mancano anche due classici della cucina italiana e locale: il coniglio disossato ripieno con purea di patate al burro e spinacino e i ravioli di baccalà con i carciofi in tre maniere.

Piatti da condividere, piatti da gustare, per viaggiare stando a casa propria, nella speranza di poterlo fare il prima possibile.

Sono piatti pensati esclusivamente per la proposta asporto e delivery (in tutta la provincia di Bergamo), 7 giorni su 7 sia a pranzo che a cena.

QUI MENU E INFORMAZIONI

Foto: Matteo Zanardi – Tutti i diritti riservati