L’eccellenza della ristorazione bergamasca di RistorantiBergamo, dopo il progetto 35euro.it e la fortunata collaborazione con la manifestazione internazionale Forme, ha creato un altro evento enogastronomico all’insegna della cultura, della bellezza, ovviamente del gusto, con una nuova offerta per Bergamo e i bergamaschi, ma anche per il comparto turistico.

Gli oltre 30 ristoranti di città e provincia che fanno parte del gruppo RistorantiBergamo puntano alla cultura e, in occasione della mostra Tiziano e Caravaggio in Peterzano all’Accademia Carrara di Bergamo dal 6 febbraio al 17 maggio, organizzano Gusto&Cultura, il Festival dei Sapori.

“Ogni ristorante a noi associato ha previsto, per il periodo del Festival che coincide con la mostra all’Accademia Carrara, un menù esclusivo a partire dal vantaggioso prezzo di 35 euro a persona. Abbiniamo ai sapori di una cena pensata in maniera attenta e speciale per gli ospiti dei nostri ristoranti, dei progetti collaterali. A chi parteciperà al nostro Festival, prenotando direttamente il locale prescelto, sarà riservato un racconto, una storia, un momento in cui ogni ristoratore divulgherà cultura. Del territorio, della storia dei sapori che l’ospite sta degustando, ma anche la storia del locale, che è un pezzo stesso della storia di Bergamo” spiega Beppe Acquaroli, portavoce del gruppo RistorantiBergamo oltre che titolare del Baretto di San Vigilio in Città Alta.

Qualche esempio: i piatti tradizionali tramandati da generazioni, ricette speciali, come si sceglie una particolare cantina, come si degusta un vino, cosa racconta ogni cibo e prodotto scelto. “Offriremo un menù di alto livello a un prezzo favorevole e accessibile, con piatti di volta in volta proposti e presentati nelle loro peculiarità, ma offriremo anche una ‘degustazione culturale’ fatta di aneddoti, parole, emozioni – continua Acquaroli -. Una iniziativa gastronomica-culturale che si abbina anche a una promozione dedicata alla mostra più importante di questo periodo a Bergamo, che vogliamo appoggiare in tutta la sua bellezza dato che da sempre RistorantiBergamo è ambasciatore della Carrara: per i nostri ospiti è quindi previsto uno sconto di 1 euro sul biglietto della mostra ‘Tiziano e Caravaggio in Peterzano’. Il Festival dei Sapori durerà tutto il tempo della mostra sul Peterzano”.

Un nuovo tassello per RistorantiBergamo: nato nel 2014 dalla fortunata iniziativa di 35euro.it, lo scorso ottobre il gruppo ha lanciato il nuovo nome e logo, con un sito web completamente rinnovato e aggiornato: “Proprio on line ogni ristorante si racconta e spiega cosa significa fare cultura attraverso i sapori” continua Beppe Acquaroli, che presenta così il nuovo progetto web www.ristorantibergamo.com: sul sito tutte le storie dei ristoranti, “che poi sono la storia, curiosa, peculiare, sorprendente, di un territorio e delle passioni che rendono la Bergamasca così speciale”.

Oltre 30 narrazioni che permettono di scoprire chi c’è dietro ai fornelli e cosa significa fare cultura con il gusto. Insieme alle storie, sul sito www.ristorantibergamo.com si trovano i menù speciali promozionali di Gusto&Cultura, a partire da 35 euro, e tutti i contatti per prenotare il proprio tavolo esclusivo in occasione del Festival dei Sapori.

“Siamo ristoratori, radicati sul territorio con passione e conoscenza, e divulghiamo cultura a partire dalla nostra tavola – spiega Beppe Acquaroli -. Il progetto nasce dall’esigenza di convogliare la cultura del territorio attraverso quello che sappiamo fare meglio: raccontare la bellezza della Bergamasca con cibi e sapori, rendere ancora più accessibili progetti che, stagione dopo stagione, saranno al centro della vita della nostra provincia”.

“RistorantiBergamo sarà il canale attraverso il quale scoprire il mondo e le esperienze che abbiamo vissuto, che ora metteremo a disposizione dei nostri ospiti – continua il gruppo di ristoratori -. Vogliamo proporre un progetto di ricchezza trasversale, multidisciplinare, multiculturale e soprattutto coinvolgente. Puntiamo a raccontare ai nostri viaggiatori del gusto la cultura della nostra bella terra, la diversità come ricchezza e la ristorazione come nutrimento dell’anima. Anche per questo motivo il gruppo è aperto a nuovi iscritti, che possono contattarci attraverso il nostro sito web, per estendere il progetto soprattutto alle nuove leve, a chi desidera valorizzare il cibo e il territorio”.

L’elenco dei 34 ristoratori aderenti al progetto

Al Carroponte (Bergamo)
Al Portichetto (Gandino)
Baretto di San Vigilio (Bergamo Alta)
Caffè del Tasso (Bergamo Alta)
Cantina Lemine (Almenno S. Salvatore)
Cece e Simo Ristorante (Bergamo)
Da Mimmo (Bergamo Alta)
Don Luis (Torre Boldone)
Enoteca Zanini (Bergamo)
Fatur (Cisano Bergamasco)
I Sapori di Terra e Mare (Bergamo)
Il Ducale (Bergamo Alta)
La Corte Del Noce (Villa D’adda)
La Fricca – il Ristorante (Bergamo)
La Marianna (Bergamo Alta)
La Tana (Bergamo Alta)
Lalimentari (Bergamo Alta)
All’Osteria Mille Storie & Sapori (Bergamo)
Mariet Ristorante (Romano Lombardia)
Negrone Ristorante (Scanzorosciate)
Pampero Ristorante (Ranzanico)
Panoramico (Fonteno)
Polisena Agriturismo (Pontida)
Ponte di Briolo (Valbrembo)
Posta al Castello (Gromo)
Ristorante della Torre (Trescore)
Ristorante Parco dei Colli (Ponteranica)
Ristorante Sorriso (Selvino)
Trattoria del Tone (Curno)
Trattoria Falconi (Ponteranica)
Trattoria Sant’Ambroeus (Bergamo Alta)
Trattoria Visconti (Ambivere)
Zù Ristorante (Riva di Solto)
Le Goût RistoPizzeria (Bergamo)

Per tutte le informazioni sul progetto e i menù di ciascun ristorante, è possibile consultare www.ristorantibergamo.com e seguire i continui aggiornamenti sui profili Instagram e Facebook di RistorantiBergamo.